DISABILITY MANAGER all’interno delle Case Popolari di Metropolitana Milanese

Oggi è stato approvato all’unanimità l’ordine del giorno scritto insieme con la collega Simonetta D’Amico (Presidente commissione Casa) dell’istituzione di una figura che si occupi di barriere architettoniche all’interno delle Case popolari di MM.

Di seguito il testo approvato dal Consiglio Comunale:

PREMESSO CHE

Con disability management si intende una strategia intersettoriale nell’identificare e risolvere i fattori che impediscono alle persone con qualsiasi tipo di disabilità di accedere al lavoro.
Il disability management è nato alla fine degli anni 80 negli Stati Uniti e si è diffuso soprattutto in Canada e nel Nord Europa. In Italia questa figura è stata introdotta nel 2009 con il Libro Bianco su accessibilità e mobilità urbana.
Il disability manager è un facilitatore creativo con il compito di costruire soluzioni che sostengano l’autonomia delle persone con disabilità.
Lo sviluppo di questo particolare ambito è parallelo all’implementazione dei diritti delle persone con disabilità, segnato dal passaggio tra un modello assistenzialista basato sul bisogno al modello basato sui diritti; passaggio sancito ufficialmente dall’approvazione della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità nel 2006, ratificata in Italia nel 2009.

CONSIDERATO CHE

In vari contesti territoriali e con diverse metodologie sia qualitative sia quantitative, emerge come di fatto questa figura risulti necessaria alle imprese, che spesso faticano a garantire un corretto inserimento e una concreta valorizzazione della persona con disabilità.
La figura del disability manager è già stata istituita in alcuni Enti locali e Presidi Ospedalieri, oltre ad Alessandria ci sono altri Comuni che si sono dotati di un disability manager, come quello di Bologna, ospedali, come Cà Foncello di Treviso e quello riabilitativo di Motta di Livenza Aziende Usl e imprese private.

RITENUTO CHE

Una delle priorità del Consiglio Comunale e della Giunta consiste nell’abbattimento in tempi brevi delle barriere architettoniche in tutti gli edifici pubblici e l’introduzione di percorsi per non vedenti, ipovedenti e non udenti.
A tal fine si è intrapreso da qualche anno un percorso di interazione con i settori di competenza Lavori Pubblici e Politiche Sociali per l’elaborazione del -PEBA Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche.(PEBA)
Il patrimonio immobiliare Erp di proprietà del Comune gestito da MM è costituito prevalentemente da edifici vetusti e, anche per questo, difficilmente accessibili per le persone con disabilità anche temporanea.
In alcuni edifici le barriere architettoniche possono costituire degli ostacoli insormontabili per le persone con disabilità creando disagio e sofferenza per loro stessi e le loro famiglie.
Obiettivo del Consiglio Comunale e della Giunta è tutelare le fragilità offrendo risposte concrete alle persone con disabilità che abitano negli alloggi ed edifici Erp di proprietà del Comune di Milano.
Si ritiene che il disability manager possa essere la figura professionale adeguata che interagisca con altri professionisti al fine di garantire un corretto inserimento e un concreto miglioramento nel compimento delle azioni quotidiane delle persone con disabilità.

IL CONSIGLIO COMUNALE INVITA LA GIUNTA E IL SINDACO

Ad attivarsi affinché la società partecipata, MM Divisione Casa, istituisca al suo interno la figura del Disability Manager che si relazioni con gli altri settori del Comune di Milano e con il delegato del Sindaco alla disabilità al fine di predisporre tutte le misure idonee allo scopo di tutelare i diritti delle persone con disabilità che vivono negli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica del Comune di Milano rimuovendo tutti gli ostacoli strutturarli che impediscono la loro autonomia e la piena valorizzazione della persona e potendo rappresentare un riferimento per il trattamento delle situazioni di maggiore criticità vissute dagli inquilini diversamente abili.

Sopralluogo presso via Anfossi

Questa mattina insieme con la collega che Presiede la Commissione Casa e Lavori Pubblici abbiamo organizzato un sopralluogo presso lo spazio di via Anfossi 25: uno stabile ristrutturato che dopo 32 anni finalmente aprirà a settembre 2018 come sede di Centro Diurno Disabili.

Erano presenti gli Assessori Majorino e Rabaiotti, e numerosi consiglieri di Municipio 4 fra cui Marco Cormio il quale da anni si impegna per la chiusura dei lavori.

Corsi di formazione sul Design for all e città inclusiva per i tecnici del Comune di Milano

Oggi si è svolta la Commissione Consiliare Politiche Sociali, Servizi per la Salute e Volontariato sul tema
Design for all e città inclusive con il Prof. Stefano Capolongo del Politecnico di Milano.
Il Design for all è la progettazione che tiene in considerazione la diversità umana, l’inclusione sociale e l’eguaglianza. È un approccio innovativo secondo cui tutto ciò che viene progettato e realizzato deve essere accessibile, comodo da usare
per ognuno nella società e capace di rispondere all’evoluzione della diversità umana. Al Politecnico di Milano si svolgono vari corsi fra cui un Dottorato di ricerca con un importante focus sul
Design for all.

In continuità con il progetto appena inaugurato, il parco giochi inclusivo in Indro Montanelli, la commissione Politiche Sociali ribadisce la volontà di perseverare nel promuovere l’inclusione sociale per bambini, anziani e persone con disabilità.

Vorrei che ingegneri e tecnici del Comune di Milano, che si occupano di progettare le opere nel territorio milanese, partecipassero al corso di formazione di Design for all organizzato dal Politecnico per pianificare la nostra città in modo sempre più accessibile e inclusivo e quindi lavorerò per portare avanti questa proposta

.

Primo taglio del Nastro: Inaugurazione Parco Giochi Inclusivo Indro Montanelli

Sabato 21 aprile abbiamo inaugurato il Parco giochi Inclusivo Indro Montanelli nei Giardini di Porta Venezia. Come ormai sai è un progetto sul quale ho lavorato sin dall’inizio del mio mandato e ci ho creduto con tutta me stessa, presentando un emendamento al Regolamento del Verde chiedendo che tutte le aree gioco fossero inclusive, facendo approvare al Consiglio Comunale un ordine del giorno che ribadisse queste linee di indirizzo e chiedesse al Sindaco e alla Giunta di impegnarsi su questo progetto. Sono fermamente convinta che consentire ai bambini di giocare contemporaneamente su giochi per abili e disabili aiuterà a combattere le discriminazioni, consentirà agli adulti di domani di creare una comunità più inclusiva nei confronti di tutte le diversità.

Un grazie di cuore a tutte le Associazioni che mi hanno sostenuta e che hanno creduto in me, grazie alla Delegata del Sindaco all’Accessibilità Lisa Noja, Marco Rasconi di Ledha, a Fondazione Cariplo e alla neo nascente Fondazione di Comunità. Grazie agli amici di Agiamo, preziosi per i Giardini, agli Assessori Pierfrancesco Maran e Pierfrancesco Majorino nonché al Sindaco Beppe Sala.

Commissione consiliare su accessibilità gratuita per i disabili agli impianti sportivi

Oggi si è tenuta la Commissione Consiliare Politiche Sociali, Servizi per la Salute e Volontariato congiunta con la commissione Sport per valutare la proposta di un’accessibilità gratuita per i disabili e gli accompagnatori agli impianti sportivi di Milano Sport.

Durante la commissione l’assessore alle Politiche Sociali Pierfrancesco Majorino ha fatto una bellissima proposta ovvero quella di dotare le persone con disabilita di una Card, uno strumento d’accesso a vari servizi pubblici e privati.

Abbiamo deciso che gli Assessorati alle Politiche Sociali e allo Sport insieme con il tavolo della disabilita e la consulta faranno una proposta che sarà presentata e discussa all’interno della mia commissione.

L’impegno per le persone con disabilità continua e sono molto felice della proposta dell’Assessore nonché della proficua collaborazione con i suoi uffici.

Inaugurazione Parco Gioco Inclusivo: un progetto realizzato!

Oggi

scrivo per condividere con te un progetto sul quale ho lavorato molto e sono felice di vederlo giunto al termine: si tratta di
un’area gioco accessibile a tutti i bambini, disabili e non.
Ho iniziato a lavorare a questo progetto ormai un anno e mezzo fa e grazie all’aiuto e al sostegno di tante associazioni, dei tecnici del Comune di Milano e non solo, della delegata del Sindaco all’Accessibilità,
e con il finanziamento di Cariplo, sabato inaugureremo la nuova area gioco presso i
Giardini Indro Montanelli.
Mi piacerebbe che tutte le aree verdi di Milano fossero accessibili alle persone con disabilità e poiché so quanto sei sensibile anche tu a questo tema ti chiedo di
collaborare per cercare di rendere la nostra città sempre più inclusiva.
Ecco qui la locandina dell’evento di sabato dove insieme con il nostro Sindaco, l’assessore all’Urbanistica, me e tante altre realtà che hanno contribuito alla realizzazione del progetto,
inaugureremo l’area nella quale i bambini saranno intrattenuti con giochi e animazione.

Spero di vederti o comunque di sentirti presto!

Parco gioco inclusivo: primo grande traguardo

Ti scrivo per condividere con te una bellissima notizia: sono partiti i lavori per realizzare il parco giochi inclusivo presso i Giardini Idro Montanelli. Un’area per i bambini con giochi che possano essere utilizzati contemporaneamente da bambini disabili e non.

Come ricorderai ho iniziato più di un anno fa a lavorare a questo progetto, inizialmente presentando gli emendamenti al Regolamento del Verde del Comune di Milano. Qui trovi il mio primo intervento in Consiglio Comunale e poi ho presentato un Ordine del Giorno che è stato approvato all’unanimità dai consiglieri. Ecco il video in cui espongo il progetto sui parchi gioco inclusivi!

Insieme con la delegata del Sindaco all’Accessibilità, Lisa Noja, e tante associazioni fra cui Ledha e Agiamo, abbiamo fatto vari sopralluoghi presso l’area giochi e poi numerosi incontri per capire come intervenire nel miglior modo possibile, sono davvero felice che il nostro costante impegno stia portando alla luce questo progetto, e ti aspetto per l’inaugurazione ufficiale di cui ti comunicherò la data a breve!

7° Forum delle Politiche Sociali: 22-27 marzo 2018

Domani 22 marzo parte il 7° Forum delle Politiche Sociali, un’importante occasione di confronto tra istituzioni, Terzo settore,operatori e cittadini sui principali temi del sociale.

Vi aspetto allo Spazio Cinema Anteo City Life di piazza Tre Torri con gli interventi introduttivi dell’assessore alle Politiche Sociali, Salute e Diritti Pierfrancesco Majorino, dello psicanalista Massimo Recalcati, del portavoce del Forum del Terzo settore Paolo Petracca e dell’attivista e promotrice di Diversity Francesca Vecchioni, a cui si aggiungerà un contributo video del sindaco di Milano, Giuseppe Sala. La giornata proseguirà con una serie di tavoli tematici che lavoreranno per costruire il nuovo Piano di sviluppo del Welfare, un documento programmatico che traccerà le linee di indirizzo per i prossimi interventi su questo tema, a partire da quelli sulle periferie. Vi segnalo alcuni eventi a cui tengo molto:

Giovedì 22 Sala Zenit – Ore 11.00
La città per tutti. Per davvero. Confronto sull’accessibilità, il superamento delle barriere architettoniche, il diritto alla bellezza. A partire dagli interventi di:
Stefano Boeri
Enrico Bassi
Stefano Capolongo
Roberta Guaineri
Daria Maistri
Erica Mosca
Marco Rasconi
Introduce: Lisa Noja
Coordina: Angelica Vasile

Lunedì 26 marzo – Casa delle Associazioni di via Marsala – 14.30 – 16.00
Le Case del Volontariato.
Una scommessa vinta con parecchie cose da migliorare

Assemblea di cittadini e associazioni
Intervengono: Lorenzo Lipparini, Angelica Vasile

Martedì 27 marzo – Casa dei Diritti, Via De Amicis 10 – 17.30 – 20.00
Felicità e politiche
sociali. dai bisogni ai desideri

Intervengono : Chiara Bisconti, Emanuele Lazzarini, Pierfrancesco Majorino, Angelica Vasile
Coordina: Angelica Villa

Sopralluogo ai Centri Diurni Disabili Pini-Negri

Questa mattina ho portato la commissione consiliare Politiche Sociali a visitare due Centri Diurni Disabili affinché potessero capirne il funzionamento. Ho scelto i CDD Pini-Negri ubicati in via Sant’Elembardo, dentro un bellissimo Parco, Villa Finzi. Questi sono 2 dei 15 CDD a gestione diretta del Comune di Milano, ce ne sono altri 25 convenzionati. Ho scelto di portare qui la Commissione Consiliare in quanto fu il primo che visitai appena insediata, ho un ricordo molto bello dell’orto curato dagli utenti e dell’entusiasmo del personale. E’ una grande struttura ben organizzata al cui interno fra il CDD Pini e quello Negri ci sono circa 40 utenti.

Gli utenti hanno un’età che varia fra i 18 e i 65, sono minorenni qualora segnalati dall’UONPIA. Ciò che stupisce visitando la struttura sono i numerosi lavoretti appesi al muro colorati e originali, frutto del lavoro congiunto degli educatori e dei ragazzi e ragazze che frequentano i CDD.

Ogni mattina arrivano alle 9 e poi iniziano svariate attività, dalla pet therapy alla musicoperapia, dalla lettura di una fiaba al giardinaggio. Durante il nostro sopralluogo abbiamo avuto molto di constatare lo splendido e prezioso lavoro che svolgono i nostri operatori che a volte si dedicano, a secondo della gravità, ad una sola persona alla volta.

Ogni CDD ha una propria specificità ma cioè che accomuna tutti è l’impegno e il lavoro costante per dare ad ogni utente un programma personalizzato che miri a potenziare e valorizzare le sua capacità nonché a fargli trascorre delle piacevoli giornate presso il Centro.

Giacomo Cardaci

Cooperative sociali di tipo B: un’occasione per i più fragili

Durante la commissione Politiche Sociali di quest’oggi abbiamo affrontato il tema delle Cooperative Sociali di tipo B che lavorano per aiutare l’inserimento lavorativo delle persone più fragili.

Ho ritenuto che fosse importante che la commissione riprendesse in mano la delibera n.1374 del 2013 che prevedeva l’istituzione di un elenco di cooperative di tipo B e l’impegno dell’Amministrazione ad affidare il 5% del volume degli affidamenti alle cooperative di tipo B.

Il numero di affidamenti realizzati dal 1° gennaio 2014 al 28 febbraio 2018 sono pari a 210 di cui 93 si sono conclusi con un vero e proprio tirocinio. Il totale degli importi spesi per gli affidamenti è circa pari a 4 milioni.

Voglio lavorare per ridare slancio alle cooperative di tipo B in particolare per sensibilizzare tramite una circolare l’amministrazione sull’utilizzo delle Cooperative di tipo B negli affidamenti dei servizi. Il lavoro da fare è lungo ed importante ma sono certa che ci riusciremo. Ringrazio di cuore la dott. Ssa Ornella Villella, responsabile del CELAV per l’impegno in questo progetto e i rappresentanti delle Cooperative che hanno partecipato alla commissione.

Inclusive Mindset: competenze inclusione lavorativa e welfare

Da alcuni mesi lavoro all’organizzazione di un importante evento che si è svolto ieri a Palazzo Marino in Sala Alessi con lo scopo di far dialogare pubblico e privato su strategie e azioni di impatto sociale.

Durante l’evento i manager di aziende private e pubbliche si confronteranno sulle best practices che stanno cambiando la quotidianità dei luoghi di lavoro, le concezioni nell’approccio alla persona, la valorizzazione delle diversità.
E’ stato un momento prezioso per condividere esperienze e vari punti di vista nuovi sull’inclusione lavorativa di competenze e persone nel mondo del lavoro.
Un incontro dedicato a chi in azienda si occupa di risorse umane, di comunicazione, ma è anche stata un’opportunità di scambio e condivisione per chi opera nelle associazioni, istituzioni non governative e nel mondo della scuola. Stiamo già lavorando per il secondo evento che sarà una sorta di Career Day il 20 marzo!

 

Settimana della Disabilità

Il 3 dicembre sarà la Giornata Internazionale della Disabilità e come ogni anno organizziamo tanti eventi per riflettere e confrontarci sul tema. Inizieremo il 29 novembre con un evento che si terrà al Palazzo delle Stelline di cui vi riporto di seguito il dettaglio e continueremo fino a sabato 2 dicembre.

 

 

Evento 6 ottobre 2017 in Sala Alessi “Dopo di noi” focus sul TRUST

Vi segnalo un importante momento di approfondimento sul Trust che è una forma di protezione legale nell’ambito del “dopo di noi”.

Il trust prevede la destinazione di alcuni beni da parte di una persona a vantaggio di uno o più soggetti. L’amministrazione dei beni, da parte di un terzo individuo, ha lo scopo di realizzare un programma di azioni a beneficio di chi si vuole tutelare, per approfondire questo argomento ho contributo a realizzare l’evento che trovate di seguito e vi chiedo cortesemente di aiutarmi nella diffusione di questa iniziativa presso le famiglie che frequentano i centri diurni disabili o che riteniate possano essere coinvolte perché è un argomento importante ed allo stesso tempo molto complesso. Per le famiglie può essere una occasione per comprendere meglio in cosa consiste il Trust  

“DOPO DI NOI”

 LA LEGGE 112/2016 TRA INTERVENTO PUBBLICO E INIZIATIVE DEL PRIVATO

Sala Alessi Palazzo Marino

Piazza della Scala – Milano

6 ottobre 2017 – ore 17 – 20

Saluti istituzionali e introduzione

  • Angelica Vasile – Presidente Commissione Politiche Sociali e Servizi per la Salute
  • Pierfrancesco Majorino – Assessore Politiche Sociali
  • Remo Danovi – Presidente Ordine Avvocati Milano
  • Maurizio Lupoi – Presidente Associazione “Il trust in Italia”

 

Ø  I diritti delle persone con disabilità –  Giuseppe Arconzo, Professore associato Diritto Costituzionale Università degli Studi Milano

Ø  Tutela e sostegno alla disabilità in Europa – Brando Benifei, Parlamentare Europeo, Vice presidente intergruppo sulla disabilità

Ø  Voce alle Associazioni –  Marco Rasconi, Ledha

Ø  La legge 112/2016: i trust per i soggetti deboli- MariaGrazia Monegat, Avvocato, COA Milano

Ø  Il contratto di affidamento fiduciario – Maurizio Lupoi, Professore emerito Università Genova

Ø  Il ruolo del notaio nel “dopo di noi” – Giuseppe Gallizia, Notaio in Milano

Ø  Avvocati per Milano: la persona al centro di progetti di tutela – Silvia Belloni,  Avvocato, COA Milano

Patrocinato da

  • Ordine degli Avvocati di Milano
  • Associazione Il trust in Italia

Vi aspetto!

 

Evento “Disabilità: una risorsa per Milano” 6 luglio 2017 – Festa de l’Unità

SABATO 8 LUGLIO 2017 alle ore 20

alla Festa de l’Unità

DISABILITA’: UNA RISORSA PER MILANO

Interverranno:

On. Ezio Casati

Discuteranno:

Maurizio Cavalli – Cooperativa Progetto Persona Onlus

Martina Gerosa – PIO Istituto dei Sordi

Michele Procopio – Casa Betti

Francesca Orofino – Operatrice Dog-Therapy

Andrea Miotti – Cooperativa Sociale Via Libera

Vi aspettiamo in Via Valtellina 7 (ex scalo Farini)

Raggiungibile con M2 Garibaldi, M3 Maciachini, M5 Monumentale

Sarà un importante momento di dibattito e confronto sull’importanza di valorizzare la disabilità, nel senso più ampio del termine, come una risorsa per la nostra città.  Io sarò presente per raccogliere tutti gli spunti e i progetti da portare nella Commissione Politiche Sociali e Servizi per la Salute nonché all’interno del Consiglio Comunale di Milano. Vi aspetto!

Casa Betti: “una casa oggi per vivere il domani”

Ieri sono andata a visitare Casa Betti, la comunità alloggio che vuole offrire un ambiente di vita protetto per sostenere il percorso di vita autonoma di persone adulte con disabilità, rispettandone e valorizzandone le caratteristiche individuali.
La connotazione di apertura al territorio, facilitata dalla presenza di due famiglie “accoglienti” e una comunità per minori gestita da un’altra cooperativa, favorisce dinamiche di partecipazione ed inclusione.

angelica vasile casa betti
Casa Betti

Al termine del confronto con la Cooperativa Sociale Azione Solidale per capire come aprire una casa Betti 2 mi sono recata con Michele Procopio, Presidente Associazione Presente e Futuro presso il cantiere di via Cilea dove stanno costruendo un Centro Diurno Disabili che ci auguriamo sia pronto entro la fine dell’anno!