Giornata contro l’omofobia

Giornata contro l’omofobia

Eccomi qui con Filippo del quale ho voglia di raccontarvi alcune cose. Filippo è uno degli iscritti del circolo 02PD con cui da sempre si è creato un certo feeling. Ha raggiunto il circolo ormai ben 5 anni fa, ed abbiamo da subito condiviso la passione per l’uguaglianza, i diritti e le pari opportunità. Lo ricordo sempre presente alle iniziative di Fermati Otello, come volontario alla prima Fermati Otello Cup, e anche negli anni successivi. Questa sua passione per i diritti lo ha portato dal 2014 a far parte della squadra di Monica Cirinnà, con cui ha condiviso la lotta ed il successo della legge che ha istituito le Unioni Civili in Italia, e che oggi compie un anno. Oggi è consigliere di Municipio 3, Vice Presidente del Consiglio, e delegato della Presidente alle Pari Opportunità e ai Diritti, ecco perché lo stimo molto e continuiamo a lottare fianco a fianco affinché tutti e tutte nel nostro paese siano liberi di amare!

NEI BENI CONFISCATI UNA CASA PER L’ALZHEIMER E IL RIFUGIO PER I RAGAZZI OMOSESSUALI

Sono felicissima di parlarvi di due progetti meravigliosi! Il primo sarà la prima Casa rifugio di Milano per ragazze e ragazzi omosessuali costretti a lasciare il luogo dove sono cresciuti perché rifiutati, non accettati dalla famiglia o dalla gente che li ha discriminati e isolati per il loro orientamento sessuale. Verrà aperta in un appartamento confiscato alla mafia, in via Sommacampagna, in zona Maciachini, con la collaborazione dei centri antiviolenza e l’associazionismo Lgbt e si collocherà nella rete delle abitazioni per le vittime di violenza già attive sul territorio.

Il secondo progetto sarà una Casa per la socialità dolce, il sollievo delle famiglie e i progetti per l’Alzheimer: si farà in un bene confiscato in via Varesina, una ex stazione di rifornimento, poi autorimessa, intestata a un pluripregiudicato per traffico internazionale di droga, arrestato a metà degli anni Novanta. Il terzo progetto riguarda la messa bando di un autosilo, con 70 posti auto e 10 posti moto in Largo V Alpini.

Le 163 unità immobiliari gestite dal Comune, tra cui appartamenti, laboratori, negozi, cantine e box sono assegnate per attività sociali senza fini di lucro. Con l’autosilo inizierà un nuovo corso. L’Amministrazione conta di avere entro l’anno ulteriori beni e di raggiungere quota 200. In futuro inoltre altri progetti saranno realizzati grazie alla sinergia attivata con l’Assessorato alla Partecipazione e Cittadinanza attiva, coinvolgendo i milanesi nella destinazione dei beni che saranno trasferiti al Comune.