25 Aprile – Festa della Liberazione

E’ certamente possibile, risalendo indietro nei secoli, trovare nella cultura europea, in diversi campi della storia del pensiero, molteplici riferimenti all’Europa come entità non meramente territoriale bensì auspici e progetti di una qualche forma di unità sovranazionale, comprendente il vecchio continente. L’idea di un’Europa unita affonda le sue radici nell’Illuminismo e nella visione kantiana di una comunità di stati che cooperano per garantire “la pace perpetua”.

Il dibattito sulla necessità di un’integrazione economica e politicanell’Europa ha influenzato molti intellettuali attivi nel movimento della Resistenza nell’Europa occupata dalle truppe nazi-fasciste.

Difatti Altiero Spinelli, Ernesto Rossi, Eugenio Colorni, incarcerati in quanto antifascisti scrissero il famoso Manifesto Ventotene nel 1941, Manifesto che è stato un punto di riferimento per tutte le correnti federaliste d’Europa.

L’Europa che cominciava a prendere forma su iniziativa di Jean Monnet e Robert Schuman  non sarebbe stata la realtà politica globale, al di sopra degli stati nazionali immaginati dagli europeisti della prima ora, ma avrebbe offerto soluzioni comunitarie a problemi specifici e distinti, mediante la creazione al fianco degli Stati membri di istituzioni destinate al raggiungimento di fini particolari, seguendo il metodo funzionalista teorizzato sin dal 1943 dallo studioso romeno David Mitrany.

“L’Europa non potrà farsi un una sola volta, né sarà costruita tutta insieme; essa sorgerà da realizzazioni concrete che creino anzitutto una solidarietà di fatto” diceva Schuman nella sua famosa dichirazione che diede poi vita alla CECA (Comunità Europa del carbone e dell’Acciaio).

Alla luce di quanto detto fin’ora io vi invito a scendere in piazza il 25 aprile indossando anche qualcosa di blu come la bandiera europea.

Perché il 25 aprile?

Il 25 aprile perché l’Europa unita e la pace sono l’eredità più preziosa che ci è stata consegnata dalla Resistenza.

Dobbiamo scendere in piazza portando anche tutto il nostro orgoglio europeo oltre che quello di Milano Medaglia d’Oro della Resistenza. Milano è capitale dell’integrazione europea e la manifestazione del 25 ha bisogno della partecipazione di tutti noi, ha bisogno di piazze democratiche e di energia ritrovata. Insieme dobbiamo ripartire dalla Liberazione, dalle nostre radici, per portare più Italia in Europa e più Europa in tutti noi.

L’Europa è nata così dal desiderio di libertà, dalla forza di ideali più grandi, che hanno unito i paesi nel contrastare il totalitarismo, la dittatura e il nazionalismo.

“La pace mondiale non potrà essere salvaguardata se non con sforzi creativi proporzionali ai pericoli che la minacciano” diceva Monnet ed io aggiungo che in questo momento storico più che mai c’è bisogno di un’Europa forte e unita per contrastare i pericoli delle derive nazionaliste e xenofobe, e riaffermare l’attualità della Resistenza come valore fondante dell’Unione europea, ci vediamo il 25.

Grazie a tutti!

Grazie a tutti!

Milano, 23 febbraio 2017 – Grazie per la numerosa e attiva partecipazione al mio Question Time. E’ stato un momento molto bello e importante di confronto dal quale ho tratto fondamentali spunti di riflessione e spero che sia stata sola la prima tappa di una lunga serie.

Question time, vi aspetto!

Question time, vi aspetto!

Se volete sapere cosa ho fatto nei primi 6 mesi del mio mandato ma soprattutto cosa vorrò fare nei prossimi, e se volete sapere cosa ne penso dell’attuale situazione nel PD vi aspetto domani sera 22 febbraio alle 20.30 per il mio Question Time.. ovviamente frizzante!

Inizia l’avventura in Comune

Inizia l’avventura in Comune

Durante la prima commissione Politiche Sociali, Servizi per la salute e Volontariato sono stata eletta Presidente, una commissione molto impegnativa che racchiude tanti temi che mi stanno a cuore: dalla violenza di genere alla lotta alla povertà, dal sostegno alle persone a rischio di emarginazione all’immigrazione, dagli interventi a favore di persone con disabilità fino ad arrivare al volontariato.

Nelle prime due commissioni di ottobre mi sono occupata dello sfruttamento della prostituzione, invitando in audizione varie realtà che si occupano di questo fenomeno nella Città Metropolitana fra le quali Caritas, i Padri Somaschi, Lule Onlus e la dott.ssa Alessandra Kustermann. Nel 2015 sono state oltre 2.000 le vittime. Il Comune di Milano coordina le azioni di dieci tra enti ed associazioni che compongono la rete anti-tratta attiva sul territorio della Città Metropolitana, realtà che si occupano di attività di emersione, accoglienza e ospitalità in regime di Pronto Intervento, messa a disposizione di strutture protette (prima e seconda accoglienza), ospitalità in appartamenti per l’autonomia (terza accoglienza), tirocini lavorativi ed attivazioni di borse lavoro finalizzati all’inserimento occupazionale. Per la prosecuzione degli interventi il Comune ha previsto un investimento di 580.000 euro.

Sempre durante il mese di ottobre abbiamo costituito la Sottocommissione Carceri, pene e restrizioni della libertà, tema molto importante che è stato portato avanti da chi mi ha preceduta in modo egregio. In particolare spero vivamente di poter collaborare con la Garante, la dott.ssa Alessandra Naldi, nel modo più proficuo possibile, soprattutto alla luce della mia elezione come vicepresidente di tale Sottocommissione.

Ieri invece abbiamo affrontato un tema che mi sta molto a cuore, quello della disabilità, con una commissione congiunta con Sport e Turismo, parlando di itinerari turistici accessibili a tutti e illustrando ciò che è stato fatto dal Comune: in audizione erano presenti la delegata del Sindaco alla disabilità Lisa Noja, Alberto Fontana Presidente di Ledha Lombardia e Nicola Stilla Presidente di UICI. Il Comune di Milano ha elaborato con le associazioni il progetto per la continuità da Expofacile a Milanopertutti. Expofacile è il progetto realizzato in occasione di Expo per favorire la partecipazione delle persone con disabilità.  A breve sarà on-line il nuovo portale Milanopertutti attraverso il quale sarà possibile trovare sempre maggiori informazioni volte all’accoglienza dei turisti con disabilità e per persone con esigenze specifiche, desiderose di visitare la nostra città. Inoltre tramite il sito www.milanoaccogliente.it è possibile accedere ai corsi di formazione dedicati a chi desidera avvicinarsi alla tematica della disabilità.

Nel mese di settembre, insieme alle mie colleghe, ho costituito la squadra femminile di calcio delle Consigliere Comunaliche sabato 24 ha partecipato al Torneo Fermati Otello Cup, un torneo organizzato contro la violenza di genere, che ha visto la partecipazione di tantissime squadre fra le quali quella delle Parlamentari. Grazie alla raccolta fondi del Torneo l’Associazione Fermati Otello, porterà nelle scuole un progetto di prevenzione alla violenza di genere Ti Amo se ti Rispetto.

Infine, ti segnalo un evento molto bello e interessante Il Festival della Crescita che farà una tappa a Milano sabato 15 ottobre e alla quale parteciperò anch’io. Ti aspetto alle 16.30 presso il Palazzo delle Stelline!