Elezione Segretario circolo 02PD

Oggi si è svolto il congresso per eleggere il nuovo Segretario del mio circolo, 02PD. Un grazie di cuore ad Angelica Villa, Segretario uscente, per i bei momenti trascorsi insieme dal Comitato per Laura Puppato fino ad arrivare alla mia campagna elettorale. Un grande in bocca al lupo al nuovo Segretario, Francesco Ascioti e a tutta la sua nuova squadra! Avete un compito molto difficile: restare uniti e non lasciare andar via nessuno cercando di far leva su ciò che ci unisce e non su ciò che ci divide. Dall’inclusione sociale all’inclusione politica perché siamo davvero una bella comunità.

Interrogazione urgente al Sindaco: divieto di affissione dei manifesti della LAV “Basta sparare”

Il 25 ottobre 2017 io e il Consigliere Comunale Carlo Monguzzi abbiamo presentato la seguente Interrogazione al Sindaco per capire come mai la campagna contro la caccia presentata dalla Lega Antivivisezione degli Animali non si stata approvata dal Comune di Milano.

INTERROGAZIONE urgente al Sindaco

OGGETTO: divieto di affissione dei manifesti della LAV “Basta sparare”

I sottoscritti consiglieri comunali

visto:

il divieto di esposizione da parte dell’Ufficio Affissioni del Comune di Milano dei manifesti prodotti dalla LAV (Lega Antivivisezione) in occasione della campagna contro la caccia “Basta sparare”, con la motivazione che sarebbero evocativi del tema della morte;

ricordando che:

la caccia non solo evoca, ma procura morte a esseri viventi;

condividendo noi:

la campagna della LAV contro la caccia, e pensando che debba essere condivisa non solo in quanto la caccia è violenta e crudele ma anche perché l’abolizione della caccia è secondo noi una normale misura di civiltà.

Interrogano il Sindaco Giuseppe Sala

per sapere se non ritenga opportuno chiedere la rimozione di questo divieto, a nostro avviso ingiusto.

 

Incontro con la scrittrice italo-romena Elena Nemes Ciornei – 23 ottobre

Lunedì 23 ottobre ho partecipato ad un evento molto bello e interessante che tocca le corde del mio passato e delle mie origini: la presentazione del libro di poesie di Elene Nemes Ciornei, scrittrice italo-romena che ha deciso di condividere con tutti noi i suoi più profondi pensieri.

Se avete occasione leggete il suo libro e soprattutto incontratela perché è una donna meravigliosa!

 

 

Evento: EMA Milano. Europa dei Medicinali. Sabato 14 ottobre

Insieme con l’onorevole Lia Quartapelle ho organizzato un evento per raccontare e spiegare una partita che stiamo giocando come città di Milano e nella quale credo molto: EMA, l’Agenzia Europea del Farmaco.

Ai saluti istituzionali ha partecipato la senatrice Emilia De Biasi, Presidente della Commissione Salute, e poi sono intervenuti i Professori Giorgio Racagni di Farmacologia, Elena Tremoli del Centro Cardiologico Monzino, Giuseppe Testa della Statale di Milano e dell’Istituto Europe di Oncologia, e Vincenzo Salvatore già Direttore Affari legali EMA.
Infine, abbiamo ascoltatio il senatore Gabriele Albertini, già Sindaco di Milano, e l’onorevole Lia Quartapelle, coordinatrice del gruppo interparlamentare su EMA.

Incontro sulla Povertà: un’alleanza per sostenere chi ha più bisogno

Domenica 8 ottobre ci siamo confrontati sul tema della Povertà durante un’iniziativa organizzata da Angelo Inzoli del Municipio 2, in particolare sulle politiche messe in atto dall’amministrazione comunale per l’inclusione sociale. È un tema che mi sta molto a cuore, i dati Caritas ci dicono che sempre più cittadini hanno bisogno di aiuto, con un aumento della coda alle mense del Volontariato e più di 13 mila persone che si sono rivolte ai centri di aiuto.

La fragilità in continuo aumento non deve farci abbassare la guardia perché Milano non lascia indietro nessuno!

Milano ha investito 192 milioni di euro in sei anni per il sostegno al reddito

L’alleanza della città contro la povertà è stata di fatto sancita sabato scorso al termine di una mattinata e di una settimana (“Sostiene Milano”) di confronto tra coloro che in città si occupano di questo tema concretamente.

Fondazione Cariplo, Caritas Ambrosiana, Opera San Francesco, Banco Alimentare e Farmaceutico, Casa della Carità, Fondazione Pellegrini e Comune di Milano: tutti hanno rinnovato l’impegno a porre in atto nuovi e più efficaci interventi partendo proprio dalla necessità di agire insieme. E oggi, nella Giornata internazionale contro la povertà, questa alleanza risulta ancora più significativa.

Milano negli ultimi sei anni ha investito 192 milioni di euro in contributi di sostegno al reddito, passando dai 18 milioni del 2011 ai 38,5 messi a bilancio quest’anno. Una somma cresciuta negli anni per dare risposta ad una domanda più che triplicata a partire dal 2012. Una situazione che ha reso necessaria l’introduzione di nuove misure considerate più efficaci e mirate.

Così a Milano, prima che a livello nazionale, è stata sperimentata la cosiddetta inclusione attiva (con i patti di “riscatto sociale nel 2014) poi adottata dal governo attraverso il Sostegno di inclusione attiva (Sia) e il Reddito di inclusione (Rei) che entrerà in vigore dal prossimo gennaio. Con il Rei il Comune raddoppierà il numero dei beneficiari prima raggiunti dal Sia.

Sul fronte degli interventi verrà garantito lo stesso livello di servizi e contributi degli scorsi anni rafforzando la presenza di misure contro la grave emarginazione. Grazie ai fondi del Governo e dell’Unione Europea (Pon Inclusione e Pon Metro e Po Fead) pari a 13,6 milioni di euro, il Comune potrà realizzare sia interventi strutturali (riqualificazione di Casa Jannacci e Docce pubbliche) sia potenziamento e incremento dei servizi per i senza dimora.

Grazie invece a fondi individuati tra le proprie risorse di bilancio, l’Amministrazione ha avviato il “reddito di maternità” destinato alle famiglie per l’acquisto di beni e sevizi per i bebè milanesi, attraverso l’utilizzo di una carta elettronica (bebè card).

La ripartizione delle risorse:

Al sostegno al reddito e alle misure contro la povertà quest’anno saranno destinati 38.467.650 di euro così ripartiti:

– 13.652.2600 milioni in contributi e titoli sociali per anziani;

– 9.853.170 per famiglie con minori e contributi famiglie affidatarie (1,7 dei quali in reddito di maternità e 5,7 da Sostegno Inclusione Attiva);

– 7.853.870 per persone con disabilità;

– 4.108.350 milioni di euro per giovani coppie e adulti in difficoltà (1.840.000 dei quali in borse lavoro);

– 3.000.000 milioni di euro da Pon per estreme povertà

Evento 6 ottobre 2017 in Sala Alessi “Dopo di noi” focus sul TRUST

Vi segnalo un importante momento di approfondimento sul Trust che è una forma di protezione legale nell’ambito del “dopo di noi”.

Il trust prevede la destinazione di alcuni beni da parte di una persona a vantaggio di uno o più soggetti. L’amministrazione dei beni, da parte di un terzo individuo, ha lo scopo di realizzare un programma di azioni a beneficio di chi si vuole tutelare, per approfondire questo argomento ho contributo a realizzare l’evento che trovate di seguito e vi chiedo cortesemente di aiutarmi nella diffusione di questa iniziativa presso le famiglie che frequentano i centri diurni disabili o che riteniate possano essere coinvolte perché è un argomento importante ed allo stesso tempo molto complesso. Per le famiglie può essere una occasione per comprendere meglio in cosa consiste il Trust  

“DOPO DI NOI”

 LA LEGGE 112/2016 TRA INTERVENTO PUBBLICO E INIZIATIVE DEL PRIVATO

Sala Alessi Palazzo Marino

Piazza della Scala – Milano

6 ottobre 2017 – ore 17 – 20

Saluti istituzionali e introduzione

  • Angelica Vasile – Presidente Commissione Politiche Sociali e Servizi per la Salute
  • Pierfrancesco Majorino – Assessore Politiche Sociali
  • Remo Danovi – Presidente Ordine Avvocati Milano
  • Maurizio Lupoi – Presidente Associazione “Il trust in Italia”

 

Ø  I diritti delle persone con disabilità –  Giuseppe Arconzo, Professore associato Diritto Costituzionale Università degli Studi Milano

Ø  Tutela e sostegno alla disabilità in Europa – Brando Benifei, Parlamentare Europeo, Vice presidente intergruppo sulla disabilità

Ø  Voce alle Associazioni –  Marco Rasconi, Ledha

Ø  La legge 112/2016: i trust per i soggetti deboli- MariaGrazia Monegat, Avvocato, COA Milano

Ø  Il contratto di affidamento fiduciario – Maurizio Lupoi, Professore emerito Università Genova

Ø  Il ruolo del notaio nel “dopo di noi” – Giuseppe Gallizia, Notaio in Milano

Ø  Avvocati per Milano: la persona al centro di progetti di tutela – Silvia Belloni,  Avvocato, COA Milano

Patrocinato da

  • Ordine degli Avvocati di Milano
  • Associazione Il trust in Italia

Vi aspetto!